Uno degli accessori glamour più amati dalle dive che può essere indossato oggi in look da giorno o da sera per essere sempre impeccabili. E’ uno di quegli accessori semplicemente senza tempo, capace di regalare stile e allure anche al più basico e monotono abbigliamento.

Il foulard è uno degli accessori intramontabili del guardaroba femminile e la storia del costume ci insegna che ha attraversato le epoche indenne da tutti i cambiamenti di stile e le tendenze. La sua duttilità ti permette di usarlo in tantissime occasioni e di sentirti una vera diva, sia nel tempo libero che nelle occasioni più formali.

Lo sapevano bene le dive degli anni ’50. Audrey Hepburn, Grace Kelly e Sophia Loren ne hanno fatto un vero e proprio marchio di stile: un foulard annodato sotto al mento e un paio di occhiali da sole neri bastavano ad assicurare un look di classe e al contempo intrigante e misterioso.

 

Di foulard ce ne sono di svariate forme e dimensioni ma quello quadrato è sicuramente quello più gettonato e più facile da utilizzare.

Cosa posso fare con un foulard? Lo posso usare in mille modi: come copricapo (turbante o bandana chic), come cerchietto o fascia, come copri spalle, come top, come cintura e per decorare polsi, borse e cappelli.

 

 

Si rifà alla moda anni ’60 l’idea di utilizzare il foulard come cerchietto, arrotolando la stoffa come un nastro per farla passare sulla testa e annodarla sulla nuca lasciando libere di svolazzare le estremità. Altra idea super fashion è quella di utilizzare il foulard per legare la classica coda di cavallo o ancora di attorcigliarlo a uno chignon alto.

 

 

Se volete legare il foulard attorno al collo ma siete stufe della solita piega a triangolo, giocate sull'asimmetria lasciando un’estremità più lunga dell’altra, poi annodatelo e lasciate che una parte scenda su una spalla.

I foulard più piccoli sono un bellissimo accessorio da usare al polso. Si usano al posto del bracciale o in abbinata.

 

 

Potete inoltre indossare il vostro foulard come copri spalle: vi basterà poggiare il capo sulla schiena e annodare le estremità in modo da farvi passare attraverso le braccia oppure lasciate libera la stoffa come si trattasse di una stola e fissatela sul petto con una spilla.

Il foulard può diventare il vero protagonista dell’outfit trasformandosi in top annodando e piegando sapientemente le estremità: mono spalla piegando la stoffa di sbieco, scollo all'americana unendo invece due diversi foulard.

E come cintura? Certo, potete indossarlo in vita facendolo scorrere tra i passanti dei pantaloni o, per un look più elegante, intrecciato sopra un pantalone ricreando l’effetto fascia da smoking.

 

 

E non è finita qui! Il foulard è stupendo anche per dare colore è personalità alla vostra borsa e sul cappello. Cosa c’è di più bello di un panama bianco con un foulard annodato? Sceglietene uno abbastanza lungo da lasciare le code e fate un bel fiocco grande.

 

Condividete i vostri look creati con i nostri foulard taggando la pagina IG @coloursandbeauty e la pagina Facebook di Colours & Beauty.